A ddu connosci in su celu

IMG_1186
A ddu connosci in su celu. A rivederlo in cielo

Queste sono le parole che ci hanno ripetuto centinaia di persone per darci le condoglianze. Mio suocero se n’è andato sabato mattina e domenica c’erano i funerali. E’ partito insieme ad un suo amico. In entrambe le famiglie c’era la tristezza del distacco, ma la serenità che questi due piccoli e grandi uomini hanno trasmesso ai loro cari.  Vite spese per garantire il sostentamento loro, delle mogli e dei figli. Vite di cui non si troverà traccia nei libri di storia, ma invece continueranno a trasmettere  qualcosa di bello e positivo ai nipoti e pronipoti.

Mio suocero non lascia grandi eredità materiali, ma riteniamo un tesoro il suo modo di vivere la vita. Una vita slow, cadenzata dal lavoro e dal ritmo delle stagioni. E’ un tesoro anche il suo sacrificarsi per far diplomare i tre figli. E quanto gli è costato! Non è riuscito a costruirsi una casa di proprietà. Ma serenamente lo ha accettato e deciso che si poteva passare oltre e vivere bene lo stesso.

Ha vissuto serenamente anche la malattia, fiducioso nei medici e nella scienza. Se non potevano fare di meglio è perché non hanno trovato ancora il rimedio adatto a lui.

Con atteggiamento positivo ha strappato alla morte giorni, mesi e anni. Con orgoglio contava le Pasque, i Natali, i compleanni rubati.

La moglie lo ha assistito sempre, ma ultimamente era al suo fianco giorno e notte, per 20 giorni, con la forza misteriosa di chi non si fa domande ma agisce. Siamo stati tutti lì a sostenerli in quest’ultimo percorso di vita terrena. Testimoni di un grande amore, fatto di gioie e dolori, feste e malattia, di premure e litigi per un cuscino messo male. Fino alla fine.  Un amore che nessuno racconterà, ma vero perché l’ho visto con i miei occhi.

A rivederti in cielo, sicuramente starai già organizzando qualche pranzo con tutti i tuoi  parenti che non vedevi da tempo o bevendo una birra con gli amici che ti hanno preceduto.

Ci guardi da lassù sorridendo, grazie per tutto quello che ci ha trasmesso.

 

7 commenti

  1. Cara speranza…leggo ora. In questi giorni due persone sono andate via, papà di miei amici, età dei miei genitori. Ho pianto per loro e la tristezza è prevalsa, ma come dici tu, poi l’esempio della loro vita mi ha consolato. Hai ragione su tutto, mi unisco a te, nel dolore, e ti abbraccio, nella speranza che la famiglia sia davvero motivo di sollievo per tutti voi.

    Ti abbraccio tanto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.